Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

MTur, Wakalua e OMT lanciano la sfida delle startup per accelerare la ripresa del turismo attraverso l'innovazione

 18/07/2020 | Pubblicato da: Sala stampa Visita il Brasile

La valutazione dei progetti sarà effettuata dai leader del turismo e dell'innovazione nel paese. La selezione finale sarà annunciata alla fine di settembre. Le startup saranno valutate in base alla loro fase di sviluppo: Fase iniziale e Crescita.

Il Ministero del Turismo (MTur) ha lanciato, questo mercoledì (15.07), la 1a sfida brasiliana dell'innovazione nel turismo, in collaborazione con il Ministero della scienza, della tecnologia e delle innovazioni (MCTI), Wakalua Innovation Hub - primo polo globale di innovazione nel turismo , e con l'Organizzazione mondiale del turismo (OMC), l'agenzia delle Nazioni Unite dedicata al settore. La competizione senza precedenti cerca soluzioni per la ripresa del turismo brasiliano attraverso progetti tecnologici che rispondano sia ai bisogni immediati del contesto post-pandemico che alle sfide generali del turismo brasiliano. La registrazione è ora aperta sul sito web del concorso e termina il 2 settembre.

I migliori progetti brasiliani si classificheranno per le semifinali della terza edizione del Concorso per startup turistiche UNWTO Tourism, una sfida globale promossa da OMT in collaborazione con Wakalua, e stanno gareggiando per un viaggio a Madrid (Spagna) per un programma di formazione e partecipazione al FITUR 2021, la più grande fiera del turismo al mondo. Il concorso si svolgerà interamente online ei dettagli sull'evento finale saranno annunciati sul sito web.

Il concorso fa parte di una collaborazione tra MTur e Wakalua per stimolare l'innovazione turistica in Brasile, migliorando la competitività del turismo brasiliano attraverso la trasformazione digitale delle organizzazioni pubbliche e private. Il progetto prevede l'installazione di un hub dedicato al settore nel Paese. Da gennaio è stata realizzata una mappatura dell'ecosistema e una proposta di strategia pluriennale per l'area, che sarà sottoposta a consultazione con il settore.                                             

Il ministro del turismo, Marcelo Álvaro Antônio, ha sottolineato l'importanza della sfida e ha evidenziato il lavoro sviluppato in collaborazione con Wakalua, soprattutto nel processo di ripresa delle attività turistiche in Brasile. "Le soluzioni tecnologiche e di innovazione saranno essenziali per aiutare il settore nella ripresa post-pandemia e si aggiungeranno alle azioni già sviluppate dal governo federale", ha detto. "Siamo certi che il Brasile riuscirà su questa strada".

Per il ministro della Scienza, della tecnologia e delle innovazioni, Marcos Pontes, la capacità del Brasile di sviluppare innovazioni e startup collaborerà per aumentare il potenziale turistico del paese. "Un concorso come questo, con la partecipazione dei nostri imprenditori qui in Brasile, con tutta la creatività, per un territorio così promettente come questo, sono sicuro che porterà frutti meravigliosi", ha sottolineato.

Per Zurab Pololikashvili, segretario generale dell'OMC, “il turismo deve affrontare la più grande sfida di una generazione, in Brasile e nel mondo. Ora abbiamo l'opportunità di ripensare il turismo e fare le cose meglio, con la tecnologia a nostro favore, costruendo la resilienza per il futuro. La realtà virtuale, l'intelligenza artificiale e i big data saranno di grande importanza per riattivare e ricostruire il settore '.

“Siamo molto onorati di poter sostenere il Brasile nell'adesione alla rivoluzione del turismo, con tecnologia, sostenibilità e sviluppo sociale. In Globalia, siamo consapevoli che il turismo del futuro non sarà lo stesso di ieri; deve essere migliore per il pianeta e per i nostri figli. Questa competizione è solo il punto di partenza di un lungo viaggio in Brasile, alla ricerca di soluzioni alle sfide del settore attraverso l'innovazione ”, ha affermato Javier Hidalgo, CEO di Globalia.

Le startup potranno iscriversi a due categorie: Reactivate Tourism, concentrandosi su soluzioni di immediata applicabilità per riattivare il settore con sicurezza e salute, e Building Tourism of the Future, concentrandosi su soluzioni a lungo termine per la trasformazione digitale e lo sviluppo sostenibile. I progetti possono essere correlati a qualsiasi punto della catena del valore del turismo e possono essere rivolti a turisti, aziende, settore pubblico o comunità.

Nella categoria Riattiva il turismo saranno valutati progetti relativi a sicurezza, salute e benessere; promozione del turismo domestico e di nicchia (ecoturismo, enoturismo, turismo gastronomico, turismo d'avventura, ecc.), turismo sociale, cancellazioni e scambi, inserimento digitale di piccoli esercizi, fornitori di servizi e comunità e adattamento delle esperienze.

Nella categoria Costruire il turismo del futuro, i progetti devono essere correlati a gestione e funzionamento intelligenti, destinazioni intelligenti, esperienza turistica, visti e controlli migratori o sostenibilità ed economia circolare.

La valutazione dei progetti sarà effettuata dai leader del turismo e dell'innovazione nel paese. La selezione finale sarà annunciata alla fine di settembre. Le startup saranno valutate in base alla loro fase di sviluppo: Fase iniziale e Crescita. Saranno valutati i criteri: natura innovativa, team di imprenditori, potenziale di scalabilità, rilevanza per il settore, fattibilità, sostenibilità e contributo al settore turistico.

ENFASI - La partecipazione brasiliana è stata evidenziata nel 1 ° Concorso per startup turistiche UNWTO, nel 2018. Il paese è stato il secondo con il maggior numero di progetti registrati, 77 in totale. Al momento, nessuna iniziativa nel paese si collocava tra i primi 100 progetti. Il Brasile sta ora cercando di espandere e qualificare il suo ecosistema di startup del settore, con un programma di stimolo continuo come quelli che sono stati sviluppati in altri paesi.

Uno dei punti salienti globali è Israele, leader mondiale negli investimenti in ricerca e sviluppo - 4,3% del PIL - insieme alla Corea, e che ha più di 300 startup dedicate al turismo. Non a caso è stato il Paese con la migliore performance nella prima edizione del concorso, quattro progetti tra i 10 finalisti, tra cui il vincitore, Refundit. Altri paesi di riferimento sono il Portogallo e la Spagna, entrambi vincitori nella seconda edizione, nel 2019, e che hanno hub dedicati al settore: Nest, in Portogallo, e Wakalua, in Spagna.

La Brazilian Tourism Innovation Challenge fa parte di una serie di iniziative guidate da MTur, in collaborazione con Wakalua, per sviluppare l'ecosistema delle iniziative turistiche innovative in Brasile, collegandolo all'ecosistema globale e ai programmi dell'OMC e promuovendo soluzioni alle principali sfide nel settore.

 

Mtur

Fornito da: Redacao Visit Brazil
Salvador BA
TAGS:  ,  
VEDI TUTTE LE NEWS
NOTIZIA
Pubblicità