Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

MTur discute azioni per combattere lo sfruttamento sessuale di bambini e adolescenti nel settore

 04/06/2021 | Pubblicato da: Sala stampa Visita il Brasile
Credito: Roberto Castro / MTur
Credito: Roberto Castro / MTur

"E' essenziale per la prevenzione dello sfruttamento sessuale dei bambini e degli adolescenti nel turismo che le imprese e i fornitori di servizi turistici siano partner, adottando una posizione esplicita di ripudio di questo reato, e assumano gli impegni stabiliti nel Codice di condotta", ha osservato il coordinatore Generale del Turismo Responsabile presso il Ministero del Turismo, Rafaela Lehmann.

In un'altra tornata di incontri per migliorare la sicurezza turistica nel paese, il Ministero del Turismo ha tenuto, questo martedì (01.06), un seminario tecnico per proporre azioni per prevenire lo sfruttamento sessuale dei bambini e degli adolescenti nel settore. L'incontro fa parte di un progetto sviluppato da Pasta ed Embratur al fine di supportare politiche integrate per aumentare la sicurezza dei turisti nelle attrazioni nazionali.

Il ministro del Turismo, Gilson Machado Neto, ha avvertito dell'importanza di discussioni sul tema per combattere questo crimine che colpisce migliaia di bambini e adolescenti nel Paese. “È un tema che va discusso e diffuso non solo nella nostra filiera turistica, ma in tutta la società. Abbiamo bisogno di buone azioni, come quelle che propongono i nostri tecnici, per superare questo male che affligge la nostra infanzia e giovinezza”, ha detto il ministro.

Il gruppo ha presentato proposte per l'asse "Prevenzione dello sfruttamento dei bambini e degli adolescenti nel turismo", che porta azioni come l'aggiornamento del manuale moltiplicatore, lanciato dal Ministero del turismo, la conduzione di corsi a distanza e la sensibilizzazione dei lavoratori e delle imprese del settore .turista sul tema. Tra questi c'è anche l'adesione delle aziende al Codice di condotta brasiliano, che mira a guidare e stabilire standard di comportamento etico in materia di prevenzione e contrasto dello sfruttamento sessuale di bambini e adolescenti.

"E' essenziale per la prevenzione dello sfruttamento sessuale dei bambini e degli adolescenti nel turismo che le aziende e i fornitori di servizi turistici siano partner, adottando una posizione esplicita di ripudio di questo reato, e assumano gli impegni stabiliti nel Codice di condotta", ha osservato il coordinatore Generale del Turismo Responsabile presso il Ministero del Turismo, Rafaela Lehmann.

Oltre a prevenire lo sfruttamento dei bambini e degli adolescenti, il Ministero del Turismo predispone azioni che coinvolgono diversi ambiti, tra cui: Vigilanza sanitaria, Pubblica sicurezza, Protezione civile, Rapporti con i consumatori, Trasporti e Comunicazione positiva. I contributi sono venuti dalla possibilità di realizzare campagne che incoraggino i turisti ad adottare il “Turismo Responsabile”.

Mtur
Victor Maciel

Fornito da: Redacao Visit Brazil
Salvador BA
TAGS:  ,  
VEDI TUTTE LE NEWS
NOTIZIA
Pubblicità