Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

Il Senato ha approvato l'accordo sui cieli aperti tra Brasile e Svizzera

 01/05/2021 | Pubblicato da: Sala stampa Visita il Brasile
Credito: Carlos Roman / Infraero
Credito: Carlos Roman / Infraero

L'accordo prevede che nessuno dei due paesi potrà limitare unilateralmente il volume di traffico, la frequenza, il numero di destinazioni o la regolarità delle attività della controparte, salvo motivi di sicurezza.

Un altro passo verso il miglioramento della connettività aerea in Brasile. Questa settimana il Decreto Legislativo Bill è stato approvato dal Senato Federale 634 / 2019, che ratifica l'accordo cieli aperti tra Brasile e Svizzera. L'iniziativa si aggiunge ad altre azioni già sviluppate dal governo federale e che, nello scenario post-pandemia, dovrebbero contribuire a rilanciare l'arrivo di turisti internazionali nel Paese, come l'esenzione dai visti per i paesi strategici e l'apertura dell'aria brasiliana. mercato.

Il ministro del turismo, Gilson Machado Neto, stima che l'accordo rafforzi la tendenza dei progressi nel settore del trasporto aereo. “Nel 2019, il presidente Bolsonaro ha aperto le compagnie aeree brasiliane a capitali stranieri e ha attirato l'interesse di diverse società ad operare nel paese. Il governo ha inoltre recentemente messo all'asta, con grande successo, 22 aeroporti, un altro esempio della volontà degli investitori di operare nel Paese e favorire i flussi turistici ”, sottolinea.

L'accordo, firmato a Brasilia nel 2013 e in corso di promulgazione, mira a stabilire un quadro giuridico per la gestione dei servizi aerei e si basa sulla politica di due nazioni che allenta le regole applicate ai voli commerciali. Stabilisce che nessuno dei due paesi può limitare unilateralmente il volume di traffico, la frequenza, il numero di destinazioni o la regolarità delle attività dell'altra parte, salvo per motivi di sicurezza. Secondo il testo, le compagnie aeree delle due nazioni potranno sorvolare il territorio di altre senza atterrare e fare scali con fini non commerciali e altri destinati al carico e scarico di passeggeri e bagagli.

Il Brasile ha già accordi simili con Arabia Saudita, Costa Rica e Stati Uniti. Le autorità incaricate dell'attuazione delle norme sono l'Agenzia nazionale per l'aviazione civile (ANAC) e l'Ufficio federale dell'aviazione civile svizzera. Ciascun Paese designerà per iscritto all'altra parte le società indicate per la gestione dei servizi, autorizzazione che potrà essere revocata in situazioni specifiche, come ad esempio in caso di inadempienza del controllo regolamentare della compagnia aerea.

Sempre in base all'accordo, le nazioni non dovrebbero dare la preferenza alle proprie compagnie aeree rispetto a quelle dell'altra parte. Il testo definisce inoltre che ogni Paese può richiedere consultazioni sugli standard di sicurezza operativa applicati dalla controparte negli aspetti relativi alle installazioni aeronautiche, agli equipaggi di volo, agli aeromobili e alle loro operazioni, e spetta anche alla loro ispezione.

Autorizzazioni e apertura - L'autorizzazione per la partecipazione del 100% del capitale straniero alle compagnie aeree brasiliane è stata sanzionata nel giugno 2019 dal presidente Jair Bolsonaro. Il provvedimento, difeso dalle autorità del Ministero del Turismo, è considerato una pietra miliare nell'aviazione civile del Paese, in quanto stimola la concorrenza ed elimina le barriere all'ingresso di nuove aziende nel mercato nazionale, soprattutto quelle low cost, in lingua inglese.) .

Air Europa, dalla Spagna, è stata la prima compagnia low cost internazionale costituita con il 100% di capitale straniero ad operare in Brasile. Oltre ad essa, altre tre compagnie del segmento hanno già ricevuto l'autorizzazione da ANAC ad operare nel Paese: la Norwegian Norwegian Air, la Chilean Sky Airline e la FlyBondi, dall'Argentina. Le compagnie potranno operare su rotte nazionali, aumentando il numero di voli regionali e ampliando l'offerta di servizi aerei al consumatore.

Mtur
André Martins

Fornito da: Redacao Visit Brazil
Salvador BA
TAGS:  ,  
VEDI TUTTE LE NEWS
NOTIZIA
Pubblicità