Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePortugueseRussianSpanish
 Visita Soure
Spiaggia di Barra Velha - Foto: Carlos Macapuna
Spiaggia di Barra Velha - Foto: Carlos Macapuna

Originaria delle tribù indigene Maruanazes e Mundins, la regione è stata a lungo un fornitore di pesce e carne a Belém, inizialmente il villaggio si chiamava Monte-Forte, in onore di Menino-Deus. È il comune più grande di Ilha do Marajó. Il nome Soure fu dato dai coloni portoghesi che identificarono un numero enorme di alligatori, chiamati da loro Sauriuns.Nel tempo il villaggio divenne una città con case semplici, strade alberate.

Una delle sue attrazioni più importanti è a "Vila do Pesqueiro", dove la fitoterapia è un'altra fonte di reddito. Lì, aggiunge un'associazione di donne nella pesca (Asmupesq), dove i nativi vendono medicine naturali, come l'olio di andiroba, oltre a vendere i loro prodotti fatti a mano.

Nell'economia, il bestiame è il principale mezzo di sostentamento di Soure. I campi includono bufali, bovini, cavalli e maiali. Spicca anche il formaggio Marajoara, di latte di bufala. Anche l'agricoltura, principalmente la produzione di cocco, e frutta autoctona come bacuri, murici, albicocca, sapodilla, cajarana, tra gli altri, è anche un'importante fonte di reddito.La pesca del granchio e l'estrattivismo fanno anche parte del sostentamento di molte famiglie di caboclo. Soure esporta ogni mese 10mila crostacei.

Scopri di più su Soure
Foto Soure
Riserva marina estrattiva - Foto: Bruna Brandão - (Mtur)Riserva marina estrattiva - Foto: Bruna Brandão - (Mtur)
Praia do Céu - Foto: Bruna Brandão - (Mtur)Praia do Céu - Foto: Bruna Brandão - (Mtur)
Fattoria São Jerônimo - Foto: Bruna Brandão - (Mtur)Fattoria São Jerônimo - Foto: Bruna Brandão - (Mtur)
VEDI ALTRE FOTO
Destinazioni Pará
Pubblicità